OgliastraOnline.Net contribuisce all'audience di SCOPRIRE LA SARDEGNA.COM clicca qui per visitare il sito web.

Privacy Sardinia Portal S.r.l.

Home

Luoghi

Manifestazioni

Mangiare e Dormire

Attività Commerciali

Alimentari

Tutto Casa

Salute e Bellezza

Tempo Libero

Osini

Osini è un piccolo centro dell'Ogliastra, adagiato nella valle del Pardu, ai piedi di una splendida montagna, il Taccu. Confina con i territori di Gairo, Ulassai e Ussassai. Situato a 640 metri d’altitudine ha un territorio prevalentemente montuoso, ancora incontaminato nella sua straordinaria bellezza, ricco di boschi di leccio e della tipica macchia mediterranea. Non mancano tuttavia zone ricche di vigneti, frutteti, orti e uliveti. Il paese è inoltre conosciuto per la bontà dei suoi ciliegi, che producono ogni anno frutti di eccellente qualità. Il paese nuovo è sorto nel 1951 in seguito ad una drammatica alluvione che distrusse il vecchio centro, che per ragioni di sicurezza venne abbandonato e ricostruito un chilometro più a nord.

Come arrivare a Osini

In auto:
- da Cagliari si percorre la SS 125 sino allo svincolo per Jerzu da cui si prosegue fino a Osini.
- da Sassari si percorre la SS 131 arrivando allo svincolo della SS 537 per Nuoro, proseguendo lungo la SS 389 direzione Villagrande Strisaili, continuando verso Gairo per poi giungere fino a Osini.
- da Oristano si percorre la SS 131 arrivando allo svincolo della SS 537 per Nuoro, proseguendo lungo la SS 389 direzione Villagrande Strisaili, continuando verso Gairo per poi giungere fino a Osini.
- da Nuoro si percorre la SS 389 direzione Villagrande Strisaili, continuando verso Gairo per poi giungere fino a Osini.

La Storia

Osini durante il periodo medievale faceva parte della Curatorìa d'Ogliastra, nel Regno giudicale di Calari. Con la tripartizione del Giudicato, il paese nel 1258 entrò a far parte del Regno di Gallura e nel 1288 divenne un possedimento della Repubblica di Pisa. Dal 1324 diventò un paese del Regno catalano-aragonese di Sardegna e insieme agli altri paesi dell'Ogliastra venne concesso in feudo al conte di Quirra Berengario Carroz. A causa della guerra fra il Regno di Sardegna e il Regno di Arborea, fra il 1365 e il 1409 Osini assunse la fisionomia curatoriale arborense. In seguito tornò ai Carroz di Quirra. Ultima erede fu Violante, morta nel 1511, che lo lasciò ai Centelles, che nel 1604 divennero marchesi di Quirra. Nel 1674, estinti i Centelles, il feudo passò all'erede designato Francesco Pasquale Borgia. Nel 1726 ne entrarono in possesso i Català, fino a quando, nel 1801 passò agli Osorio de la Cueva. Il paese venne riscattato nel 1840. Osini appartiene alla Diocesi d’Ogliastra.

 

 

Zoom

 

 

Da vedere ...

 

Manifestazioni ...

San Giorgio

Santa Susanna

Copyright 2006-2018  web-master: Ing Luca Lobina